Mai perdere una buona occasione

Se navigando sul web trovaste un volo a 25 euro Gothenburg-Venezia cosa fareste?
Noi abbiamo preso la palla al balzo. Trovata l’occasione per visitare anche Berlino, abbiamo prenotato un aereo davvero cheap che ci ha permesso di raggiungere la Svezia con il treno notturno EN 300 diretto a Malmö.
La nostra nota dolente era il tempo: non potevamo sforare i 5 giorni di ferie duramente ottenuti. Da qui l’idea di un’avventura on the road.

Nonostante tutto non volevamo perdere il contatto con la natura: i campeggi in riva al lago sono stati il must del nostro viaggio. Il mio ragazzo Kevin ed io siamo infatti appassionati di attività all’ aperto e muniti della nostra tenda eravamo alla ricerca di un itinerario indimenticabile

L’organizzazione del viaggio

La progettazione del nostro percorso é avvenuta notte dopo notte sfogliando la guida Lonely Planet sotto la luce fioca della tenda e giorno dopo giorno lasciandoci incuriosire dai paesaggi visti dal finestrino, mentre i chilometri scorrevano.
Ah quasi dimenticavo il sito camping.se é quello che abbiamo sicuramente sfruttato di più; fornito di una mappa della Svezia ricchissima di campeggi, ci ha permesso di decidere la sera stessa dove piantare la nostra ‘casetta’.

Con i nostri zainoni da 50 e 70 kg sulle spalle e la nostra fidata tenda quickhiker, siamo partiti alla volta di Malmö. Recuperata la fiammante Renault Clio abbiamo intrapreso il nostro viaggio.

 

Giorno 1: Da Malmö a Varberg

Il primo giorno abbiamo percorso la costa occidentale, godendoci la vista della Danimarca oltre il mare. Siamo giunti fino alla fortezza di Varberg, facendo tappa al malinconico paesino di Molle per una passeggiata lungo il porto. Qui Maggiori Dettagli

Giorno 2: Smogen

Il giorno successivo siamo partiti alla volta della località balneare di Smogen, affascinante ed al tempo stesso romantica grazie al coloratissimo molo. Siamo salpati, poi, per l’isola nord delle Koster, idilliaca, priva di automobili, dalla natura rigogliosa e dalle lunghe spiagge di sabbia bianca. Qui Maggiori Dettagli

Giorno 3: Parco Nazionale Tresticklan

Il terzo giorno abbiamo percorso il sentiero del Parco Nazionale Tresticklan vicino alla località di Ed. Qui potrete davvero apprezzare i paesaggi mozzafiato che gli specchi d’acqua della regione del Dalsland hanno da offrire. Qui Maggiori Dettagli

Giorno 4: le rive del lago Vänern

Il giorno seguente abbiamo raggiunto le rive del lago più grande della Svezia: il lago Vänern. Noleggiata una canoa ne abbiamo esplorate le rive contemplandone l’immensità.
Il safari serale alla ricerca degli alci nelle montagne di Halle e Hunneberg non poteva essere finale migliore per la nostra ultima serata in questo verdeggiante paese.
Qui Maggiori Dettaglio

Giorno 5: Gothenburg

L’ultima giorno abbiamo raggiunto la vivace cittadina di Gothenburg, la seconda più grande della Svezia. Non ci siamo fatti mancare nemmeno qui un pic nic al parco Trädgårdsföreningen tra i tanti giovani riunitisi sule rive del fiume.
Qui Maggiori Dettagli

Restituita la nostra valorosa Clio, ci siamo imbarcati per il volo di ritorno, con la speranza di tornarci presto.
Spero di avervi incuriosito e di avervi fatto apprezzare un pezzettino di Svezia, che merita davvero i 1000 chilometri percorsi.

Giulia

Giulia

Mappando

Studio fisica all’università e sono un’instancabile sognatrice e viaggiatrice. Spero di potervi trasmettere la mia idea di viaggio e potervi trasportare con me in giro per il mondo.