Estadio Centenario ed il Museo del Futbol

Soprattutto per chi, come noi, è amante del calcio, l’Estadio Centenario ed il Museo del Futbol corrispondo alla tappa più importante del viaggio a Montevideo.  Si tratta dello stadio più grande di tutto l’Uruguay ed è uno dei più famosi al mondo grazie alla sua storia, tanto da essere considerato uno dei pochi Monumenti Storici del Calcio Mondiale. E’ stato sede del primo vero mondiale, nel 1930, vinto, guarda caso, proprio dall’Uruguay e di altre competizioni internazionali fino alla Coppa America del 1995 anch’essa vinta dall’Uruguay. La nazionale, la famosissima Celeste, gioca qui tutte le sue partite in casa, ma qualsiasi squadra nazionale può richiedere di giocarci. Il campionato uruguayo è dominato da due squadre più famose, il Peñarol ed il Nacional (Seguite da Danubio e Liverpool). Quasi tutte oggi hanno uno stadio di proprietà, ma per le partite più importanti ci si reca sempre all’Estadio Centenario, soprattutto quando una piccola squadra ospita una grande. La struttura è immensa, circondata da prati verdi e statue: si nota sia dall’interno che dall’esterno l’età avanzata e sono ancora visibili (ed utilizzabili) i seggiolini degli anni 60, ma la visuale è veramente bassa. La sua massima capacità è stata di 90000 persone, ma, con l’aggiornamento delle regole di sicurezza, oggi è scesa a 60000. Lo stadio è suddiviso in 4 settori principali: la zona centrale, dove si trova anche la zona VIP, è chiamata “Palco Oficial” e fa parte del settore chiamato “Tribuna America“. Le due curve invece sono chiamate “Tribuna Colombes“, solitamente occupata dai tifosi del Nacional, e “Tribuna Amsterdam“, solitamente occupata dai tifosi del Peñarol. La parte rimanente si chiama invece “Tribuna Olimpica“. All’interno dello stadio è presente un museo molto interessante dedicato alla storia del calcio ed alla storia della Celeste: il Museo del Futbol. Per circa 5 euro è possibile entrare e fare un tour tra cimeli, trofei, video, immagini gigantesche in ricordo degli “eroi” della celeste, dei capocannonieri e dei migliori giocatori. Tra le cose più interessanti ci sono sicuramente le bandiere ed i poster del primo mondiale, quasi 100 anni di storia del calcio. Tanti ricordi e tantissime curiosità sul calcio e la celeste, come la storia del “Tuya Hector”, espressione diventata di uso comune in Uruguay, anche al di fuori dell’ambito calcistico: si tratta della frase gridata da Borjas durante un match contro l’Argentina al momento di servire l’assist per il gol della vittoria; oggi questa frase si usa per tramandare una responsabilità importante ed è simbolo di orgoglio sentirsela dire o dirla. Infine è possibile anche visitare lo stadio, vuoto, e camminare sugli spalti: un’esperienza veramente suggestiva.

Come arrivare e informazioni utili

Indirizzo: Estadio Centenario, Montevideo 11400, Uruguay
Orari: Stadio aperto durante gli eventi, Museo del Futbol visitabile dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 17.00
Biglietti: adulti 20$U , ridotto 12$U
Trasporto: Essendo lo stadio più importante di Montevideo, ci sono tantissimi linee che fermano al Centenario: 140, 494, 495, 143, 145…
Sito webhttp://www.estadiocentenario.com.uy/

Estadio Centenario ed il Museo del Futbol

Estadio Centenario ed il Museo del Futbol

Foto

Montevideo - Estadio Centenario e Museo del Futbol
Montevideo - Estadio Centenario e Museo del Futbol
Montevideo - Estadio Centenario e Museo del Futbol