La Riviera Ligure

Sono da poco passati i giorni di tappeto rosso nella bella Venezia e di divi del cinema d’oltreoceano che sfoggiano i loro bei sorrisoni a cinquantadue denti.
No, non voglio propinarvi nessuna Mostra del Cinema benché ne sia un’appassionata, e tantomeno una cronistoria gossip sui suoi protagonisti, voglio invece raccontarvi e consigliarvi il mio Red Carpet preferito, quello della Riviera Ligure!

Inserire Descrizione Immagine

Il tappeto rosso più lungo al mondo

Inaugurato questa primavera, il tappeto rosso della mia terra del cuore è il più lungo del mondo. Non preoccupatevi percorrerlo sarà una passeggiata meravigliosa.
Vi accompagna dal Castello di Rapallo fino alla celeberrima Piazzetta di Portofino passando per Santa Margherita Ligure, Paraggi e il Parco Nazionale di Portofino.
Lungo circa 8 km e senza troppi divi a calcarlo state pur certi che se amate la “celebrities life” potrete fare del “vip-watching” visti i numerosi yacht di lusso a largo di Paraggi e Portofino.
Ma quello che lo rende un tappeto rosso degno di nota è sicuramente lo splendido paesaggio che accompagna la passeggiata con tante spiagge e calette che potrete esplorare.

Inserire Descrizione Immagine

Il percorso

Partendo direttamente dal Castello di Rapallo e dal suo lungo mare attraversare il Tigullio e l’Area Marina Protetta di Portofino sarà un piacere, soprattutto durante la settimana, nel weekend il percorso è un po’ affollato.
Non è necessario essere dei buoni camminatori, il percorso è adatto a tutti e a tutte le età.
Dal Castello di Rapallo proseguendo verso il porto e poi oltre, si arriva alla frazione di San Michele, con due piccole spiagge nascoste, scogliose ed esplorative.
Proseguendo, la creazione del tappeto rosso ha permesso di raggiungere Santa Margherita Ligure grazie al nuovo passaggio pedonale che, lasciatemi dire, serviva proprio! Ricordo le prime camminate lungo la strada e le arrampicate sui muri e i cancelli delle case per permettere il passaggio degli autobus, ho rischiato più volte di essere ricordata sulla strada verso Santa con un mazzolino di fiori!
Arrivati a Santa Margherita vi accoglie il “Grand Hotel Miramare” i cui confini mi sono ancora sconosciuti. Fra edificio, giardino e parco è il più grande fra i lussuosi hotel della zona.
Voi continuate sul vostro Red Carpet, lasciate alle vostre spalle le bellissime siepi di bouganville rosa e raggiungete il lungo mare.
Le spiagge attrezzate o libere sono molte e seguono tutta la costa della Riviera. Oltre il porto di Santa Margherita il percorso del tappeto rosso vi appare in tutta la sua meraviglia. Non spaventatevi non è poi così lungo!
L’ultimo tratto di Santa Margherita e tutta la costa di Paraggi, frazione più rinomata e meno conosciuta, permettono con piccole scalette poste qua e là lungo il percorso di scendere verso le spiagge più attrezzate o le calette più rocciose. Troverete un’acqua delle più spettacolari. Cristallina, fresca, trasparente e piena di pesci! Dentici, spigole e piccoli pesciolini colorati nuoteranno attorno a voi senza paura.
Se vi piace l’idea di fare un po’ di snorkeling o di immersione, questo è il luogo perfetto. Proseguendo verso Portofino, l’ultima baia che troverete prima di addentrarvi nel verde percorso del Parco è la Baia di Paraggi con una spiaggia attrezzatissima oppure due piccole scalette che vi portano a rocce sporgenti adattate a scogli marittimi dove l’accesso al mare è meno agevole ma l’acqua blu ripaga la fatica della camminata.
Questo è il luogo perfetto per nuotare fra i pesci, vedere le stelle marine, e godersi il mare aperto senza imbarcazioni o yacht che sono mantenuti a debita distanza.
Proprio qui è stato inaugurato lo scorso luglio il “miglio blu”, un percorso natatorio all’interno della baia segnalato da piccole boe gialle con la possibilità anche di essere cronometrati e di sentirvi un piccolo Paltrinieri, Detti o Pellegrini!

Inserire Descrizione Immagine

Il sentiero dei baci

Nella stessa baia dall’alto del parco di Portofino, quindi sul versante opposto, si scorge una più piccola e isolata spiaggia verde. In questo piccolo angolo di paradiso gli appassionati di windsurf, sup, canoa e immersione, possono trovare tutto quello che fa per loro.
Lasciata la Baia di Paraggi, e credetemi farlo sarà davvero difficile, il tappeto rosso inizia a salire verso il verde del Parco Naturale di Portofino. Ben più ampio rispetto alla piccola parte che si percorre seguendo il cammino, è formato da 80 km di sentieri immersi in un’area tutelata dalla Regione Liguria e davvero straordinaria per gli amanti del trekking.
All’interno del Parco di Portofino il panorama cambia completamente. Immersi nel verde della natura, fiori, alberi e solo qualche scorcio di paesaggio e di acqua blu tra le foglie.
Per gli innamorati sappiate che è stato definito il “Sentiero dei baci”, poi fate voi.
Il Red Carpet vi porterà verso l’incantevole Portofino. Scendete fino alla rinomata Piazzetta, fate qualche foto da classico turista, invidiate gli yacht e soprattutto le splendide barche a vela.
Percorso il tappeto rosso e arrivati a Portofino potrete anche voi sentirvi delle celebrità!

Ricordate che l’indescrivibile Golfo del Tigullio non offre solo il Red Carpet ma, sentieri, spiagge, paesaggi, cibo e cucina davvero magnifici. È un piccolo paradiso della nostra bella Italia che assolutamente è tutto da scoprire, e se un po’ si è capito che io sono di parte ve lo dichiaro sinceramente: ci perderete il cuore!

Laura

Laura

Hyggeliglife

Hyggespreder per passione! Scrittrice, viaggiatrice, curiosa della vita e sostenitrice dell’hygge in ogni giorno dell’anno! Fotografia, meditazione, danza, studio, tante passioni e un solo cuore. Positiva nell’animo e ottimista nella mente