Perché abbiamo scelto di fare volontariato

In un viaggio come il nostro basato sulla Sharing Economy, il volontariato è indispensabile.
Esso ci permette, oltre che a risparmiare, a fare nuove esperienze entrando a contatto con la cultura locale dandosi una mano reciprocamente, mettendosi alla prova aumentando così lo spirito di adattamento, arricchendo il nostro bagaglio personale..

Un post condiviso da Matteo&Anna (@nutshell_travel) in data:

Volontariato in Mongolia: consigli

Beh ragazzi, prima di tutto armatevi di tanta pazienza.
Secondo punto calcolare bene quando recarsi in Mongolia: la stagione determina molto la condizione di vita quindi se, come noi, decidete di andare verso ottobre/novembre dove l’inverno è alle porte, nel vostro zaino non potranno mancare: un buon sacco a pelo e materassino,calzettoni di lana,pantaloni e magliette termiche, cappellino, sciarpa, guanti, una bella giacca pesante e borracce con filtro per l’acqua da poter ricaricare anche nel mezzo del nulla da un ruscello (il tutto comprato da decathlon).
Magari con un po’ di fortuna troverete inoltre una persona del posto che vi potrà prestare le pelli di pecora, ottime per tenersi al caldo, com’è successo a noi. Infatti dobbiamo ringraziare la nostra host di workaway. 

⚠️⚠️⚠️⚠️⚠️⚠️⚠️⚠️⚠️⚠️⚠️⚠️⚠️⚠️⚠️⚠️Ciao ragazzi/e!!! Non ci siamo dimenticati di voi ne tanto meno eravamo sul set del...

Pubblicato da Nutshell Travel su Mercoledì 11 ottobre 2017

Cosa è Workaway? 

Diciamo subito che il volontariato ha mille sfaccettature. Noi siamo per il volontariato tramite Workawayuna piattaforma dove, dopo esserti registrato e aver inserito tutte le tue informazioni, potrai cercare ovunque nel mondo offerte nel campo del volontariato in cambio di vitto e alloggio.
Prima di tutto bisogna capire in che campo fare volontariato: se in una farm, se in casa, se in ristorante, se in ostello o se, come noi, in campo scolastico ovvero in una scuola.
Noi siamo riusciti a trovare questa signora che vive a Moron, al nord della Mongolia, che gestisce questa piccola scuola d’inglese.
Chi si offre come volontario deve eseguire dalle 4-5 ore al giorno per 5-6 giorni a settimana. Ovviamente sta a te capire quanto fermarti e come organizzare il tutto. Questa signora si è rivelata preziosa e utile in quanto essendo un ex guida turistica e avendo molti contatti, ci ha permesso di organizzare un tour pur avendo un basso budget riconoscendo così la differenza tra volontario e turista, e non è da tutti!.
Se avete un basso budget da rispettare, se non vi fate problemi ad abbandonare i comfort, se la vita da campeggio vi si addice e se il freddo non vi spaventa e se il volontariato vi ispira e stimola non potete sbagliarvi. Workaway.com è la soluzione!

Un post condiviso da Matteo&Anna (@nutshell_travel) in data:

Le aspettative dalla Mongolia

Cerchiamo di non crearci aspettative pianificando il meno possibile dato che i piani mutano costantemente. Quello che possiamo immaginarci dalla Mongolia è il forte contatto con la natura ed il riscontro con la cultura nomade e antica.

Matteo e Anna

Matteo e Anna

Nutshell Travel

Due sognatori in cerca di storie da raccontare, fotografare e vivere. Due puntini in mezzo al mondo con una gran voglia di tracciare linee infinite all’interno di esso. Nutshell Travel è il nostro blog, il nostro guscio, il nostro alter ego. E’ una dreamer zone dove racchiudiamo il nostro vissuto durante questa nuova grande avventura: Il giro del mondo