Oggi, per le nostre interviste ai travelblogger, vi presento Michela! Ho avuto modo di conoscerla durante un blogtour a Milano ed è subito entrata a far parte delle mie blogger preferite anche per la sua simpatia. Visto che è una ragazza che sta allo scherzo e si vede che ama divertirsi, abbiamo effettuato questa chiacchierata tramite whatsapp utilizzando i messaggi vocali e devo ammettere che è stato molto divertente. Lo scambio di messaggi con i nostri tipici accenti è stato davvero un esperimento da ripetere! Ma passando alle cose serie…ecco la trascrizione delle domande e delle risposte!

Michela di WarmCheapTrips

G. Ciao Michela, iniziamo questa divertente conversazione! Vai con una tua veloce presentazione…

M. Ciao! Sono Michela, dalla provincia di Brescia ed il mio blog è Warm Cheap Trips. Il nome è un gioco di parole :); mi piaceva l’idea di usare un nome che fosse così, ma che desse anche l’idea di un viaggio low cost, ma abbastanza confortovole…..ma soprattutto mi piaceva come suonava :D!

G. Perfetto! E che cosa ti ha portato a decidere di scrivere un blog?

M. Ho iniziato a scrivere i miei viaggi poichè prima li raccontavo solo ad amici, parenti, conoscenti etc… solo che dopo un po’ erano stufi di sentirmi; il problema è che io avevo voglia di parlarne ancora ed ancora e quindi ho deciso di iniziare a “rompere le scatole” a tutte le persone che navigano il web! A parte gli scherzi, spesso, quando cerco informazioni, non trovo esattamente tutto ciò che cerco o ciò che mi serve, allora ho deciso di trascrivere sul blog quello che io vorrei leggere: alla fine mi domando “Ma come mai questa cosa non c’è?” e mi auto rispondo “Bene! Allora lo faccio io!”

G. Grande Michela, sempre simpatica :), altra domanda: qual è il prossimo viaggio che hai organizzato?

M. In realtà al momento, nel breve periodo, non ho in programma alcun viaggio, o meglio, non ne ho organizzati. Ci sarà sicuramente qualcosa questa estate. Però c’è il viaggio… il viaggio dell’anno… che sarà a metà settembre: torno in Giappone per la 4° volta, ma ancora non svelo la zona!

G. Il Giappone.. che invidia! Ma visto che ci torni per la 4° volta, da dove nasce questo amore?

M. Non c’è una vera e propria cosa che ha scatenato questo amore: io sono sempre stata affascinata dal mondo orientale, poi per una serie di cosa ho scoperto il Giappone e la sua cultura, la sua storia, i samurai ed i loro valori, il senso dell’onore… Ho visto le foto dei paesaggi giapponesi, bellissimi, ed ho iniziato ad appassionarmi alla cultura giapponese ed alla loro diversità, in tutti gli aspetti. Ci sono stata una prima volta, 4 giorni a Tokyo, consapevole che quello è un Giappone diverso dal resto, ma mi è piaciuto un sacco, anzi ha superato le mie aspettative. Poi sono tornata una seconda volta ed ho avuto modo di fare un bel giro e vedere con calma diverse cose… mi sono innamorata! Prima di tutto per i giapponesi, per il loro modo di essere, persone veramente amabili, per la loro cultura… mi trovo davvero a mio agio. La natura è spettacolare, la storia… le loro contraddizioni che vanno dalle tradizioni alle città super tecnologiche, un mondo proiettato nel futuro, ma che non dimentica il kimono durante le festività… è un amore a tutto tondo, inspiegabile!

WarmCheapTrips in Giappone

G. Sai che ti seguo spesso sui social e vedo che ultimamente state promuovendo Brescia…ma puoi dirmi qualcosa di più su questo progetto?

M. Il progetto si chiama #AmazingBrescia e nasce poichè ci siamo accorti che, nonostante la provincia di Brescia abbia tantissime cose naturali e storiche, dal punto di vista turistico la città è pubblicizzata poco. Abbiamo quindi deciso di fare questa cosa con vari obiettivi: il primo è aiutare i bresciani e convincerli che non è necessario andare fuori regione per una gita fuori porta, ma si può rimanere nel nostro territorio. L’idea è stata della nostra amica Sara di ViaggiareAPois, ma è una storia che ti racconterà lei. Per adesso siamo io, lei ed Emanuele (RecYourTrip), abbiamo iniziato a Gennaio e stiamo portando avanti piano piano il tutto sperando che prenda sempre un po’ più piede. Per adesso a Brescia sono nati diversi enti come Visit Brescia, Visit Lake Iseo, Valle Camonica…ma sono tutte delle realtà a sè stanti e noi vorremmo porci come collante fra tutto e convincere le persone che il nostro territorio ha davvero tanto da offrire, ma spesso siamo noi bresciani i primi a dimenticarlo

WarmCheapTrips Amazing Brescia

G. Lo ammetto: io sono il primo a pensare che a Brescia ci sia poco…ma mi state facendo ricredere! Cambiando discorso…parliamo di cibo: tra tutti i piatti che hai assaggiato nei tuoi viaggi, quale è il migliore e quale è il peggiore?

M. Si parla di cibo…io mangio di tutto e mi piace tutto, a parte frutta e verdura, ma se le trovo da assaggiare le mangio, altrimenti…diciamo che salto! C’è il Giappone nella mia risposta, ma ti stupirò: non è qui che ho mangiato il piatto migliore (Il sushi è una cosa che non fa testo, sarei troppo scontata se lo mettessi al top 😀 ). Il piatto migliore che ho assaggiato e che mi ha sorpresa è il Borsch, la zuppa di barbabietole, che ho mangiato a San Pietroburgo: a me le barbabietole non piacciono, eppure quella zuppa era incredibile! Invece il peggiore, ahimè, sono i Soba Noodles Freddi, gli spaghetti scuri spesso usati nella loro cucina… non riesco nemmeno a sentirne l’odore.

G. Bene Michela, è stato molto divertente scambiarci questi messaggi su whatsapp… oramai la tecnologia ci aiuta in tutto! Finiamo con il solito spazio che lasciamo ai travel blogger… sentiti libera di dire ciò che vuoi :)!

M. Per concludere direi che i viaggi per me sono una vera ossessione, anche quando si chiacchiera di tutt’altro, quando ci sono io si finisce sempre a parlare di viaggi. L’unico modo per farmi smettere di parlare è darmi una mappa da spulciare…così mi perdo nei miei sogni! E lo ammetto, ho iniziato a scrivere per dare un po’ di pace ad amici e parenti..erano stufi di sentirmi parlare di viaggi, così ho deciso di ampliare il mio pubblico 😀
Ah, e sono una maniaca dell’organizzazione: io mi diverto proprio a organizzare e pianificare tutto, anche se poi spesso stravolgo poi i piani! Ecco, adesso spero però che non mi scappino via i lettori!!

Ringrazio tantissimo Michela che, molto simpaticamente, ha accettato di partecipare a questo esperimento…. ed alla fine anche lei si è divertita ad usare Whatsapp! Una ragazza simpaticissima e che ama viaggiare…e scrivere, cosa cercate meglio di così in una travel blogger?!

Michela di WarmCheapTrips

Ti piace questo articolo?

Condividilo con i tuoi amici!