Cosa vedere alle 5 terre : da non perdere!

Se stai organizzando il prossimo viaggio in Ligura, probabilmente ti starai domandando alle Cinque Terre cosa vedere?

In questo articolo troverai i luoghi di interesse turistico più importanti delle Cinque Terre ed i nostri consigli per organizzare al meglio il tuo viaggio in uno dei posti più belli ed unici d’Italia.

Cosa vedere alle cinque terre: i luoghi più importanti

Le Cinque Terre sono una delle meraviglie d’Italia ed il fiore all’occhiello della Riviera ligure di levante (Riviera spezzina). Piccoli borghi, più o meno colorati, che si affacciano sul mare collegati tra loro da percorsi naturali e non.

Un luogo veramente magico che almeno una volta nella vita bisogna visitare e che merita non solo per le sue bellezze, ma anche per le prelibatezze offerte dal territorio.

Come il nome stesso recita, le Cinque Terre sono composte da cinque borghi, collegati tra loro e con un’anima propria: anche se sembrano molto simili, in realtà ogni borgo ha la sua storia e le sue peculiarità.

Per questo motivo è importante organizzare al meglio il proprio viaggio così da poter vedere e vivere in prima persona l’esperienza di camminare tra le vie di ognuna delle 5 terre.

Monterosso cosa vedere (Monterosso al mare)

Monterosso-cosa-vedere-cinque-terre

La prima tappa sul classico percorso delle cinque terre è Monterosso al mare: il borgo più grande tra i cinque che caratterizzano questa zona della riviera spezzina conta più di 1200 abitanti.

I luoghi di interesse turistico di Monterosso al mare sono principalmente luoghi di culto, come la Chiesa di San Giovanni Battista risalente al 1300 o l’Oratorio di Santa Maria di Porto.

Sono diversi i percorsi naturali che si snodano dalle vie del piccolo centro e finiscono all’interno dei verdi colli: due di questi permettono di raggiungere l’Eremo di Sant’Antonio oppure quello di Santa Maria Maddalena.

Monterosso è anche conosciuto per il suo antico castello di cui oggi la parte più importante è la Torre Aurora, situata ai piedi del colle di San Cristoforo e perfettamente visibile dalle bellissime spiagge del borgo.

Infine la Statua del Gigante, oggi distrutta per almeno il suo 60%, che rappresentava Nettuno e simbolo del borgo nel 1900, posta verso Punta Mesco

Monterosso-Gigante-Biggs
Gigante di Monterosso – Diritti Biggs

Dove dormire a Monterosso al mare?

Ecco tre soluzioni per dormire a Monterosso al mare:

Vernazza cosa vedere

Vernazza-Cosa-vedere-cinque-terre

Vernazza è uno dei borghi più fotografati delle cinque terre grazie ai colori che ne caratterizzano gli edifici. Questa cittadina nasce arroccata alle pendici di un pezzo di terra (uno sperone roccioso) e si affaccia magicamente sul mare.

Quando si pensa a Vernazza si pensa al tipico borgo di pescatori: il porticciolo naturale, ancora oggi utilizzato dalle piccole imbarcazioni, case colorate, strette ed alta ed i piccoli percorsi naturali che la collegano con gli altri borghi, un tempo l’unica soluzione per potersi muovere via terra.

Tra le cose da vedere a Vernazza troviamo al primo posto sicuramente la sua piazzetta centrale, il luogo dove tutto succede, circondata dalle classiche case colorate ed a poche centinaia di metri dal mare.

La Chiesa di Santa Margherita di Antiochia è storicamente il luogo di culto più importante della città e punto di ritrovo di generazioni di uomini e donne.

Nel luogo più alto di Vernazza, sulla sommità del promontorio su cui sorge il borgo, si trova il Castello Doria, oggi luogo panoramico per eccellenza da dove scattare foto magnifiche.

Vernazza-chiesa-santa-margherita

Dove dormire a Vernazza

Ecco tre soluzioni per dormire a Vernazza:

Corniglia cosa vedere

Corniglia-cosa-vedere-cinque-terre

Un piccolo particolare di questo borgo è di vivere come entità a parte, ma essere comunque una frazione del comune di Vernazza.

Corniglia è il più piccolo dei borghi delle cinque terre ed è anche quello situato più in alto rispetto al livello del mare: è l’unico dei cinque borghi a non avere sbocco diretto sull’acqua, ma questa mancanza è comunque pareggiata dalla magnifica vista che il promontorio può offrire.

I luoghi di interesse turistico del piccolo borgo di Corniglia sono la Chiesa di San Pietro ed il belvedere dalla terrazza di Santa Maria (collegati tra loro da Via Freschi, via principale di Corniglia e l’unica dove il borgo vive realmente).

Molto famosa è la scalinata di Corniglia, che permette dalla piazza principale (Piazza Taragio) di raggiungere la piazzetta dell’antica torre, rimanenza di vecchie fortificazioni liguri, e da cui è possibile godere di una vista mozzafiato.

Dove dormire a Corniglia?

Ecco tre soluzioni per dormire a Corniglia:

Manarola cosa vedere

Manarola-cosa-vedere-cinque-terre

Manarola è uno dei borghi più famosi delle cinque terre poiché offre un po’ tutto quello che gli altri quattro borghi possono offrire singolarmente.

Si tratta di una frazione di Riomaggiore e come Vernazza è caratterizzata da un suo piccolo porticciolo naturale e dalle classiche case colorate sviluppate in verticale, storiche dimore di pescatori.

La vista dall’alto della cittadina è magnifica, le case sembrano pian piano buttarsi direttamente in acqua e diventarne un tutt’uno: sembrano assenti vicoli e vie, che invece sono pieni di vita in tutto l’arco della giornata.

I luoghi da vedere a Manarola assolutamente sono il porticciolo, facile da raggiungere: basterà seguire il rumore del mare per ritrovarsi a pochi passi dall’acqua ed avere una vista assurda; il belvedere, totalmente opposto al porticciolo, ma il luogo dove poter osservare perfettamente dall’alto l’intero borgo; la chiesa di San Lorenzo, dedicata al santo patrono e punto di ritrovo storico per chi abita da generazioni a Manarola.

Non è presente una spiaggia sabbiosa, ma la in alcune zone della costa, tra scogli e piscine naturali, è anche possibili farsi il bagno.

Manarola-Particolare

Dove dormire a Manarola?

Ecco tre soluzioni per dormire a Manarola:

Riomaggiore cosa vedere

Riomaggiore-cosa-vedere-cinque-terre

Provenendo da La Spezia, Riomaggiore è il primo dei borghi delle Cinque Terre da visitare ed è una magnifica sorpresa poiché differisce totalmente dal paesaggio che lo procede: si tratta del perfetto “assaggio” alle cinque terre, un preludio alla magia di questi piccoli borghi ed i paesaggi fantastici che offrono.

Tra i luoghi di interesse turistico principali di Riomaggiore troviamo sicuramente il castello di Riomaggiore dove è possibile godere di una vista magnifica sia sulla cittadina che sul mare; la Torre Guardiola, parte di un’antica fortezza; il Santuario di Nostra Signora Montenero, in cima al colle di Riomaggiore: difficile da raggiungere poiché richiede una lunga camminata, in cima è però possibile godere di una tranquillità unica, lontana dal turismo di massa; infine la chiesa di San Giovanni Battista, una delle più belle strutture religiose delle cinque terre.

Riomaggiore-particolare

Dove dormire a Riomaggiore?

Ecco tre soluzioni per dormire a Riomaggiore:

Liguria 5 terre cosa vedere: itinerari consigliati

Dopo aver visto cosa vedere alle 5 terre, abbiamo deciso di preparare una serie di itinerari per organizzare più velocemente il tuo viaggio alle 5 terre.

Non devi per forza seguire i nostri consigli, ma puoi prendere i nostri consigli con o luoghi di interesse per organizzare il tuo viaggio ed il tuo itinerario 5 terre.

Cosa vedere alle 5 terre in 4 giorni

Se hai possibilità di organizzare una mezza settimana di viaggio allora ecco il nostro itinerario ed i nostri consigli su cosa vedere alle 5 terre in 4 giorni (ricorda che puoi organizzare questo itinerario sia provenendo da La Spezia sia da Genova).

Quattro giorni sono sufficienti per goderti a pieno le cinque terre e dedicare un giorno ed una notte in ognuno dei borghi. Il nostro consiglio è dormire in uno dei borghi e spostarti la mattina presto per visitarne uno nuovo.

Parti da Monterosso, goditi il borgo e la mattina seguente spostati a Vernazza; dedica gli altri due giorni rimanenti alla visita di Manarola e Riomaggiore, saltando Corniglia.

Cosa vedere alle 5 terre in 3 giorni

Ecco un itinerario che ti aiuterà a capire alle 5 terre cosa vedere in 3 giorni (ricorda che puoi organizzare questo itinerario sia provenendo da La Spezia sia da Genova).

In tre giorni è possibile visitare gran parte delle cinque terre, ma dedicando mezze giornate ai borghi più piccoli.

Dedica la giornata di arrivo al primo borgo sul tuo percorso (Riomaggiore o Monterosso). Sveglia presto e via verso il secondo borgo a cui dedicare l’intera mattina ed un pranzo veloce per poi spostarti al terzo borgo dove cenare e pernottare (Vernazza-Manarola). Al nuove risveglio, dedica l’intera giornata all’ultimo borgo sul tuo percorso.

Cosa vedere alle 5 terre in 2 giorni

Ecco un itinerario che ti aiuterà a capire alle 5 terre cosa vedere in due giorni (ricorda che puoi organizzare questo itinerario sia provenendo da La Spezia sia da Genova).

Due giorni alle cinque terre sono molti tirati, ma è possibile visitare con massima tranquillità almeno tre delle cittadine che caratterizzano questa perla d’italia.

Il nostro consiglio è partire subito dal borgo più lontano rispetto al punto di partenza, così da percorrere a ritroso il viaggio. Dedica metà giornata a Rio Maggiore o Manarola, ma organizzati per dormire in un altro borgo così da poterti svegliare presto, visitarlo e spostarti per pranzo al borgo più vicino.

Cosa vedere alle 5 terre in 1 giorno

Un itinerario che ti aiuterà a capire alle 5 terre cosa vedere in 1 giorno (ricorda che puoi organizzare questo itinerario sia provenendo da La Spezia sia da Genova).

Purtroppo dovrai escludere una o due delle cinque terre, ma avrai comunque modo di goderti una giornata diversa. La prima delle cinque terre da scartare, purtroppo, è quella più lontana rispetto al tuo luogo di partenza, quindi o Riomaggiore o Manarola: spiace, ma la soluzione migliore per guadagnare tempo all’interno dei borghi è limitare gli spostamenti.

In questo caso, conviene partire dal borgo più vicino al tuo luogo di partenza per poi spostarti velocemente in treno ai due successivi: ricorda che muoversi tra questi borghi non è semplice e quindi tieni sempre sotto controllo gli orari dei treni.

POTREBBERO INTERESSARTI

ULTIMI ARTICOLI

Aspetta un attimo 😎

Iscrivi alla nostra newsletter per ricevere in anteprima i nuovi articoli e sconti dedicati 🤩