Dove raccogliere castagne in Lombardia

Quando il caldo estivo è passato, l’autunno inizia a portare temperature moderate ed uno dei simboli di questa stagione è la castagna.

Si tratta di un frutto ampiamente diffuso lungo tutto lo stivale, ingrediente di numerose ricette, ma oggi vi parleremo dei luoghi migliori dove andare a raccogliere le castagne in Lombardia.

E se sei amante dell’autunno come noi, non dimenticare di leggere il nostro articolo sul foliage in Italia!

Dove andare a raccogliere le castagne in Lombardia

La regione lombarda, con le sue valli, è una delle zone italiane ideali per la raccolta delle castagne. Munitevi di cestino e di pazienza, partite al mattino presto, per anticipare gli altri, ed iniziate la vostra raccolta!

Alta Brianza

Uno dei luoghi principali dove cercare castagne in alta brianza è Montevecchia, più precisamente il Parco regionale di Montevecchia e della Valle del Curone. All’interno di un bosco che si estende per diversi ettari potrete cimentarvi nella raccolta del tipico frutto autunnale percorrendo uno dei vari percorsi che troverete.

Un altro luogo è il Parco Colle di Brianza dove avrete l’occasione di visitate anche l’Eremo di San Genesio.

Parco del Curone
Parco del Curone by Carloalberto2014, CC BY-SA 3.0 , via Wikimedia Commons

Provincia di Como

Tra il Lago di Como e il confine con la Svizzera si trovano poi i boschi di San Fedele d’Intelvi e Casasco Intelvi, luoghi in cui troverete tante belle passeggiate panoramiche dove cercare castagne e ammirare il lago di Como. Tra queste segnaliamo la passeggiata al Monte Crocione.

Altra zona ricca di castagneti è quella del Triangolo Lariano, la zona che si trova tra i due rami del lago di Como e Lecco. Qui vi consigliamo i boschi della Valbrona (sopra Asso) o vicino al Santuario della Madonna del Ghisallo, luogo celebre per gli appassionati di ciclismo. Infine si possono raccogliere castagne a Barni dove si erge il “Castanun de Buncava” castagno secolare di enormi dimensioni .

Provincia di Varese

ll Parco della Pineta di Appiano Gentile e Tradate si estende su una vasta area tra la Provincia di Varese e la Provincia di Como. E’ un luogo perfetto per la raccolta delle castagne potendovi inoltre immergere in una zona anche molto variegata dal punto di vista faunistico.

Altra zona da non perdere è costituita dai boschi di Brinzio a ridosso del Monte Martica. Il percorso che porta alla cima è ricchissimo di castagneti ed è facilmente accessibile.

Brinzio
Brinzio by Vale93b (talk) 18:24, 13 April 2015 (UTC), CC BY-SA 3.0 , via Wikimedia Commons

Provincia di Brescia

Marone, località sul lago d’Iseo, è molto ricca di castagneti. Nelle vicinanze inoltre potrete visitare le Piramidi di Zone, suggestive guglie rocciose alte fino a 30 metri che creano uno dei paesaggi più belli e caratteristici della Val Camonica.

E’ molto ricca di castagneti anche la zona della Val Trompia. Qui segnaliamo la sagra del marrone della Valle del Garza.

Provincia di Bergamo

Nella bergamasca segnaliamo Albenza, località nei pressi di Almeno San Bartolomeo frazione di Almenno San Bartolomeo, che non solo permette di raccogliere castagne ma vi consente di abbinare anche una visita alla Rotonda di San Tomè, piccolo gioiello dell’architettura romanica.

Vi consigliamo inoltre Albino e Sedrina rispettivamente in Val Seriana e in Val Brembana.

Dove raccogliere castagne
Dove raccogliere castagne

Valtellina

In Valtellina c’è davvero l’imbarazzo della scelta ma non possiamo non citare Albaredo, sulla strada che sale da Morbegno verso il passo San Marco.

Provincia di Pavia

Nell’oltrepò pavese vi suggeriamo la suggestiva vallata del torrente Morcione, ricchissima di castagni e con una natura incontaminata.

Infine, un altra zona ricca di castagne è quella nei pressi di Chiusani di Rocca Susella, dove ogni anno (restrizioni permettendo) si tiene la Sagra della Castagna.

Qualche consiglio prima di organizzare la vostra gita alla ricerca di castagne

Ricordatevi che raccogliere castagne nei boschi può essere una bellissima esperienza purché rispettiate le regole dei luoghi che visitate. Inoltre non ci vogliono grandi cose ma bisogna essere un po’ equipaggiati :

  • Anche se il tempo è bello portatevi dietro una felpa perché nei boschi c’è molta ombra e umidità.
  • Indossate stivali o scarponcini da trekking, Nei boschi potrete trovare fango e sentieri scivolosi.
  • Indossate guanti protettivi (tipo quelli da giardinaggio) per non pungervi con i ricci che contengo i frutti.
  • Deponete le castagne in cestini di vimini o borse di stoffa leggera.
  • Se avete dei bastoncini telescopici portateli perché vi potranno essere utili non solo per camminare, ma anche per spostare le foglie e trovare le castagne nel sottobosco.
  • Acqua e snack (o un termos di Tè caldo se fa particolarmente freddo), nel caso in cui decidiate di trascorrere molto tempo nei boschi.

POTREBBERO INTERESSARTI

ULTIMI ARTICOLI