Lipscani: una via che sa di quartiere

Lipscani è…bhe, è un po’ difficile da definire. Tecnicamente si tratta di una via situata nella zona centrale di Bucarest. In realtà viene da tutti identificata come il cuore del centro storico della capitale rumena, quasi come se fosse un quartiere fatto e finito. Il suo nome trae origine dalla città di Lipsia in quanto molti dei commercianti che affollavano questa zona provenivano proprio dalla città tedesca (Lipsca in romeno). Sviluppatasi attorno alle attività commerciali, Lipscani ha subito nel corso degli anni notevoli trasformazioni a causa di guerre, terremoti e progetti di distruzione architettonica non indifferenti durante il regime di Ceaușescu. Al giorno d’oggi rappresenta perfettamente il tentativo di dare alla città un’immagine diversa dalla nomea negativa che spesso accompagna Bucarest.

La tranquillità del giorno..

Passeggiare per Lipscani durante la giornata è senz’altro piacevole. Troverete un insieme di vie pedonali che si perdono l’una nell’altra e avrete solo l’imbarazzo della scelta per fermarvi a prendere un caffè o una bibita in una della decine di bar che affollano questa zona. Una chicca che abbiamo scoperto nel nostro peregrinare è stata la galleria “Macca Villacrosse Passage”. Si tratta di una versione più intima della Galleria Vittorio Emanuele II di Milano dove, uno dietro l’altro, troverete un’infinità di locali dove pranzare o fare una breve sosta pomeridiana. Ma non si tratta solamene di passeggiare in totale relax! Infatti a Lipscani troverete la celebre Curtea Veche e la caratteristica Chiesa Stavropoleos per soddisfare la vostra anima da viaggiatore alla scoperta delle bellezze della città. Per concludere il giro, una tappa d’obbligo è il celebre Caru Cu Bere, non un ristorante ma una vera e propria istituzione della capitale, una delle trattorie più antiche delle città dove vi consigliamo di assaggiare una delle tante versioni di Ciorbă presente nel menù.

Bucarest-Night

…e la vivace Nightlife

Non sapendo di preciso cosa fare la sera, fedeli al nostro spirito di viaggiatori senza programmi, ci siamo detti “facciamo un giro a Lipscani, ci sono tanti bar per berci qualcosa..”. Immaginate, quindi, la nostra sorpresa quando, giunti nei pressi del quartiere, ci siamo ritrovati immersi nel caos più totale. L’intera zona si è trasformata in una grande discoteca a cielo aperto dove, travolti da musica ad alto volume, abbiamo girato di locale in locale. Bar, pub, piccoli club e discoteche si susseguono uno dietro l’altro e non abbiamo potuto fare altro che adeguarci ai ritmi del luogo…Da questo punto di vista, Bucarest non ha nulla da invidiare alla vita notturna di molte città occidentali!

Devo ammettere che la trasfomrazione del quartiere tra giorno e notte ci ha molto colpito, ma non sorpreso completamente. E’, probabilmente, il frutto della volontà dei cittadini di Bucarest di aprirsi verso i paesi più occidentali dopo decenni di degrado e di sottosviluppo economico. Purtroppo Lipscani non ha ancora raggiunto la piena maturazione (al momento ci sono infatti alcune aree un po’ degradate e moltissimi cantieri e lavori stradali) ma lascia intravedere molto bene il percorso che sta seguendo per diventare il fiore all’occhiello della città.