Cosa vedere a San Marino – Le porte di San Marino

Le porte di San Marino

La città di San Marino, o meglio il centro storico, dal giorno della sua fondazione è mutato varie volte, allargando i propri confini e di conseguenza la propria cinta muraria. Per accedere alla città era dunque necessario passare attraverso le cosidette “Porte di San Marino“: oggi le due più importanti sono la Porta San Francesco e la Porta della Rupe.
La Porta San Francesco è la porta principale del terzo girone delle mura ed è effettivamente l’ingresso principale al centro storico: fa molto effetto il passaggio pedonale posto prima dell’ingresso e gestito direttamente dalla milizia di San Marino (Il militante è seduto in una piccola cabina, ma appena qualcuno prova ad attraversare, si attiva per fermare il traffico). La porta non è grandissima, ma si impone molto fortemente all’occhio con la sua struttura massiccia e si affaccia nella contrada San Francesco. Si nota subito osservandola lo stemma della città mentre subito sotto la volta si possono notare le enormi lapide su cui sono incise regole e norme del paese. In passato veniva chiusa di sera, oggi invece è sempre aperta;
La seconda porta, detta Porta della Rupe, permette l’accesso direttamente da Borgo Maggiore: collega il centro storico ad un’area che in antichità era utilizzata per i mercati. Da questa porta è possibile entrare direttamente con ciclomotori (E logicamente parcheggiarli pochi metri più avanti). Si può notare, guardandola dall’interno, una piccola abitazione dove il custode poteva rifugiarsi in attesa di aprire o chiudere la porta: questo, infatti, permetteva l’accesso o l’uscita dalla città sono in determinate ore. Una particolarità di questa porta è che è possibile passarvi sopra camminando direttamente sulla cinta muraria che vi permetterà di salire verso le varie torri, ma non ve lo consiglio visto che i gradini sono molto alti!

Foto

San Marino - le porte