MovieLust! Nelle location del Signore degli Anelli: la Terra di Mezzo (2/2)!

Riprendiamo il nostro tour attraverso la terra di mezzo! Vi ricordate? Ci eravamo lasciati al Kaitoke Regional Park, sfondo della surreale casa degli elfi, Gran Burrone. Le tappe non sono certo finite qui!

  • Il Parco del Putangirua va visitato per la sua particolarità: formazioni calcaree e sedimenti fanno da sfondo ad una scena dell’ultimo film, Il Ritorno del Re, in cui Aragorn incontra e convince il Re dei Morti a combattere con loro Sauron, quindi… attenzione ai fantasmi!

imm1

Zona rocciosa nel Parco Puntangirua

  • A Canterbury il monte Sunday viene usato per ricreare Edoras, capitale del regno di Rohan. Sebbene non rimanga più nulla del set originale, la collina è ancora pervasa da un alone di magia. Come arrivare: il modo migliore è prendere un volo locale, partendo da Wellington o Auckland.
  • Personalmente, la scena che più mi ha colpito in tutta la trilogia è quella in cui, al confine settentrionale di Gondor, navigando sul fiume Anduin si passa attraverso due statue colossali, denominate Le Colonne del re, raffiguranti i due re fratelli Isildur e Anarion. Ovviamente le colonne sono state raffigurate in CGI, ma l’ambientazione (reale) lascia davvero senza fiato: si possono ammirare montagne, laghi e fiumi (non a caso, questa zona è denominata Southern Lakes). Come arrivare: la migliore opzione è atterrare a Queenstown, e poi prendere un treno o guidare fino a Dunedin. Da lì ci si muove verso le differenti tappe della zona dei Southern Lake, compreso il bosco che dà vita a Lòrien, casa degli elfi silvani, dove la Compagnia incontra Galadriel.

imm2

Le colonne del Re, scena del film

  • Tongariro National Park: è qui che tutto finisce, perché il Monte Fato, dove l’anello viene (accidentalmente) distrutto è proprio il Monte Ngauruhoe, un vulcano ormai spento che, con le sue ceneri e polveri laviche sedimentate, contribuisce a rendere suggestivo questo luogo. Attenzione però, questa tappa è solo per i più esperti e temerari: sei ore di faticoso cammino (proprio a causa del terreno ammorbidito dalle ceneri) sono necessarie per raggiungere la cima di questo vulcano, anche se in realtà da questo punto sono poi accessibili molte altre location, tra cui “Top of The Bruce”, dove invece tutto comincia: qui, infatti, è dove Isildur mozza il dito (con relativo anello), a Sauron. Quindi, insomma, potreste prendere più piccioni con una fava!

imm3

Monte Ngauruhoe (meglio noto come Monte Fato)

Ovviamente queste ambientazioni sono le più famose, e ne esistono molte altre più nascoste, che i fan sfegatati potranno localizzare utilizzando la guida ufficiale “Lord of the Rings Guidebook”! (http://www.amazon.com/Lord-Rings-Location-Guidebook-Brodie/dp/1869509277/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1457798149&sr=8-1&keywords=lord+of+the+rings+guidebook)

LEGGI ANCHE  Cosa vedere a Losanna - Piazza San Francesco e il centro storico
Logo-Wanderlust-Italia-2020.png

Iscriviti alla nostra newsletter

 

Unisciti alla nostra mailing list. Ti assicuriamo che non inviamo mail a caso, ma solo aggiornamenti che possono realmente tornare utili!

Grazie mille! Ti sei correttamente iscritto alla nostra newsletter