cosa visitare a

SAN MARINO in 2 giorni

Una guida per scoprire le cose da vedere a San Marino. Luoghi di interesse principali della città, approfondimenti e blog sulla città per organizzarsi e visitare San Marino

Booking.com

SAN MARINO COSA VEDERE

La-seconda-torre-di-San-Marino-La-cesta

La Cesta, la seconda torre

La seconda torre di San Marino è soprannominata la Cesta o ancora De La Fratta. Si tratta della torre posta nella zona più alta del monte Titano, caratteristica ben visibile dalla prima torre di San Marino. Anche questa torre nasce inizialmente come fortezza e vedetta per l’avvistamento dei nemici. La particolarità di questa fortezza è il Museo delle Armi Antiche di San Marino, sviluppato su due piani, al cui interno è possibile osservare da vicino una vasta collezione di balestre, asce, pistole, lance ed altre armi in generale
Chiesa di San Francesco

La Chiesa di San Francesco ed il museo

Attraversando la porta principale del paese, la Porta di San Francesco, ci si imbatte subito in una antico edificio: si tratta della Chiesa di San Francesco. La facciata ed il portico sono stati disegnati utilizzando delle linee molto semplici e con lo stesso materiale con cui era costruito l’antico convento: storicamente infatti questo edificio era situato al di fuori della cinta muraria della fortezza; per evitare eventuali incursioni da parte del Malatesta, storici nemici di San Marino, si decise di smantellare chiesa e convento e ricostruire tutto all’interno delle mura
Loggia Dei Balestrieri

Cava e Logge dei Balestrieri

A pochi metri dalla funivia è possibile notare una cava oggi chiamata Cava dei Balestrieri. Si tratta di una vera e propria cava creata negli ultimi anni del 19° secolo dall’architetto Gino Zani per estrarre in maniera veloce il materiale da utilizzare per la ristrutturazione del Palazzo Pubblico situato proprio a poche decine di metri. Una volta terminata l’estrazione, l’idea iniziale era quella di edificare, da queste fondamenta, il Palazzo degli Uffici, ma a causa dell’inizio della guerra il progetto fu abbandonato. Negli ultimi 40 anni questa zona è stata ripulita ed adibita alla pratica di sport, nello specifico il tiro con balestra all’italiana, radicato nella tradizione di San Marino da secoli.
Basilica-di-Santo-Marino

La Basilica di Santo Marino

La Basilica di San Marino è la chiesa cattolica più importante della città. La basilica si trova in una delle zone più alte della città, nella Piazza Domus Plebis, là dove un tempo sorgeva l’antica chiesa rurale. La facciata è tipicamente neoclassica, chiara, con una piccola scalinata e le alte colonne che spingono lo sguardo al cielo. All’interno la basilica è composta dalle classiche tre navate, divise da sedici colonne corinzie che portano il visitatore fino all’altare maggiore dietro cui troviamo una bellissima statua di Santo Marino e la classica abside semicircolare. Guardando la facciata, si nota alla destra un’ulteriore chiesa, di piccole dimensioni: si tratta della Chiesa di San Pietro, che risale al 600, al cui interno è possibile notare una bellissima statua di San Pietro posta sopra un altare in marmo, ma soprattutto delle cavità (nella cripta sottostante), dove la leggenda racconta dormisse il Santo Marino
Il-Montale-la-terza-torre

Il Montale, la terza torre

La Terza torre di San Marino, chiamata Montale, è la più isolata delle tre ed è l’unica posta in una posizione distante dal vecchio centro cittadino. Non è facile raggiungerla: è necessario addentrarsi nel bosco che circonda la città e seguire un lungo sentiero. Nonostante sia la più piccola delle tre, è sempre stata la più strategica vista la posizione isolata. La sua reale funzione di vedetta cessò verso la fine del 15° secolo, quando il castello di Fiorentino fu distrutto. L’accesso alla torre è unico: una sola porta permette di entrarvi o uscirvi
Piazza-della-libertà-San-Marino

Piazza della Libertà

Una delle piazze più importanti nella città di San Marino è la Piazza della Libertà. Situata in una zona centrale, su questa piazza si affacciano alcuni degli edifici più importanti della città quali il Palazzo Pubblico, la Parva Domous e le case Angeli (del XIV Sec), mentre il quarto lato è un belvedere sulle magnifiche colline della Repubblica, uno splendido balcone sul Montefeltro. Esattamente al centro della piazza è possibile notare la fontana con la famosa Statua della Libertà di San Marino, un’opera in marmbo bianco di Carrara, dello scultore Stefano Galletti, donata alla città dalla contessa Otilia Heyroth Wagener come simbolo di libertà

Le-Porte-di-San-Marino

Le porte di San Marino

Il centro storico dal giorno della sua fondazione è mutato varie volte. Per accedere alla città un tempo era necessario passare attraverso le cosidette “Porte di San Marino“: oggi le due più importanti sono la Porta San Francesco e la Porta della Rupe. La Porta San Francesco è l’ingresso principale al centro storico: fa molto effetto il passaggio pedonale posto prima dell’ingresso e gestito direttamente dalla milizia di San Marino. La seconda porta, detta Porta della Rupe, permette l’accesso da Borgo Maggiore: collega il centro storico ad un’area che in antichità era utilizzata per i mercati

Museo-di-Stato-di-San-Marino

Il Museo di Stato

In una piccola piazza situata in posizione centrale si trova il Museo di Stato di San Marino. Si tratta di un museo formatosi dal 19° secolo grazie ad una serie continua di donazioni da parte di cariche importanti e di altri museo da tutte le parti del mondo. Si trova oggi all’interno del Palazzo Bergami Belluzzi e si estende su più piani, ognuno dei quali presenta opere d’arte inerenti ad uno specifico tema

Palazzo-Pubblico

Palazzo Pubblico di San Marino

Il Palazzo Pubblico è il Municipio della Città di San Marino nonchè la sede dei principali organi istituzionali ed amministrativi della Repubblica quali la Reggenzia, il Grande e Generale Consiglio, il Consiglio dei XII ed il Congresso di Stato. L’edificio si affaccia su Piazza della Libertà e fu costruito tra il XIV ed il XV secolo e restaurato con uno stile neogotico intorno al 1900: la sua facciata, geometrica e slanciata verso l’alto, ricorda un piccolo castello; nel totale il Palazzo Pubblico viene spesso considerato vicino allo stile del Palazzo Vecchio di Firenze (nelle dovute dimensioni) con alla base tre arcate ed in cima la Torre dell’orologio sormontata dalle figure più importanti della città, divise all’interno di tre nicche: Santo Marino, Sant’Agata e San Leone

COSA MANGIARE A BORDEAUX FRANCIA

Torta-Titano

Torta Titano

La cucina di San Marino è una cucina che subisce fortemente la cultura e la storia italiana. Non ci sono piatti strani o tipici solo ed esclusivamente del territorio, ma una pietanza tipica e particolare di San Marino è certamente la Torta Titano
Piadina-piatto-tipico-di-San-Marino

Piadina

Magari può sembrare banale, ma uno dei piatti più tipici di San Marino è proprio la piadina. Certo, la Repubblica sorge in un territorio conosciuto in tutta Italia per questa pietanza, ma la qualità della piadina sanmarinese non è di certo inferiore a quella romagnola. Sono diversi i ristoranti che, grazie all’antica tradizione, propongono come primo piatto per il mezzogiorno, oppure antipasto per la cena, l’ottima piadina fatta in casa

BLOG ED APPROFONDIMENTI

QUANTO COSTA SAN MARINO

wtfdivi014-url25

BIRRA

Nonostante sia una piccola Repubblica, anche San Marino ha la sua birra artigianale. Un piccolo birrificio poco fuori dal centro città vecchia

wtfdivi014-url29

CAFFè

Non c’è molto da dire: siamo comunque al confine con il territorio italiano e le tradizioni italiane sono fortemente presenti all’interno di San Marino quindi non abbiate paura a prendere un caffè

wtfdivi014-url30

ticket

Il mezzo di trasporto migliore per muoversi da e per la città vecchi è sicuramente il bus. Il costo del biglietto è molto basso, ma ricordatevi che all’interno delle vecchie mure potrete solo camminare

wtfdivi014-url28

CITTA'

Non esiste un aeroporto, tantomeno una stazione ferroviaria nella città vecchia: le più vicine sono Rimini Centro e Bologna. Vi converrà quindi muovervi tramite shuttle verso il centro città, bus oppure più semplicemente noleggiando un auto e godendovi il paesaggio