La sponda veneta del Lago di Garda

In un precedente articolo abbiamo parlato di cosa vedere sul Lago di Garda nella sua sponda lombarda. Ma come sapete il lago bagna anche i territori del Veneto e del Trentino Alto Adige.  Vediamo quindi cosa vedere sul Lago di Garda nella sua sponda veneta…buon proseguimento!

Indice dell'articolo: Lago di Garda

LEGGI ANCHE  Pietra Ligure cosa vedere nella Riviera delle palme ligure like locals

Peschiera

Peschiera-del-Garda

Il comune di Peschiera del Garda si trova nel punto più meridionale del lago di Garda dove il fiume Mincio esce dal lago. Una buona parte del centro storico è circondata da vari canali e da “isole” che sono costruite al loro interno. La parte principale del centro è per lo più occupata dalla superficie del lago con case in pietra lungo un lato e bar lungo l’altro lato, e un vecchio ponte di mattoni rossi a un’estremità: si tratta del celebre Ponte dei Voltoni, da cui si può avere uno delle viste più belle della città. Da ammirare, inoltre, è il complesso sistema di fortificazioni, risalenti al periodo del dominio veneziano, che è considerato patrimonio mondiale dall’Unesco. Un’attrazione locale insolita è la spiaggia di ciottoli chiamata Spiaggia di Braccobaldo, appositamente istituita per chi viaggia con i propri cani!
Poco distante dal centro ci sono due importanti monumenti storici: il primo è Forte Ardietti, una fortezza risalente alla metà del XIX secolo, quando era una parte importante delle difese austriache nella regione. Il secondo è il Santuario della Madonna del Frassino, costruito sul luogo in cui, leggenda narra, la Vergine Maria avesse fatto un’apparizione. Per gli amanti della natura invece segnaliamo il Lago del Frassino e il Parco Giardino Sigurtà. Infine, nel comune di Peschiera del Garda si trovano alcuni dei parchi di divertimento più noti, Gardaland, Movieland e Caneva Aquapark.

Lazise

Lazise

Quando pensiamo a cosa vedere sul Lago di Garda, Lazise non è proprio la prima tappa che ci viene in mente ma l’assenza di auto, il grazioso porto, il centro storico e la passeggiata sul lungolago la rendono una meta molto rilassante da visitare. Si accede al centro cittadino attraversando un’antica porta tra le mura fortificate. Una volta entrati nel centro storico si raggiunge rapidamente un porticciolo molto caratteristico con casette colorate, molte delle quali ora ristoranti, su due lati e la chiesa di San Nicolò, con i suoi numerosi affreschi mediaevali, sul terzo lato. Se si prosegue sul lungolago oltre il porto, si arriva ad un’ampia passeggiata dove ci sono molti altri ristoranti e scorci pittoreschi sul Lago di Garda. A sud rispetto al centro del paese si trova anche una spiaggia sabbiosa, cosa piuttosto insolita sulle rive del Lago di Garda. Il piccolo centro storico di Lazise. si sviluppa in una serie di stradine con una vasta gamma di negozi e ristoranti, case tradizionali colorate con balconi e piccole piazze da scoprire.

Bardolino

Bardolino

Bardolino è una delle principali località che si possono visitare sulla sponda veneta del Lago di Garda La sua notorietà è anche dovuta al fatto di essere il centro della regione vinicola del Bardolino, un vino rosso DOC, tipico della zona sud orientale del lago. Ovviamente non può mancare una visita ad alcune delle cantine vinicole della zona.
Bardolino è isolata dalla zona industriale e dal traffico della zona, rendendolo un luogo rilassante ma allo stesso tempo vivace, con molti caffè, ristoranti, negozi e discoteche dove i più giovani possono trascorrere le serate. Il centro storico è una splendida miscela di strade in pietra, graziosi edifici e passeggiate lungolago. La collina che si erge sulla città è un susseguirsi di uliveti, viti, piante fiorite e alti cipressi. Qui è possibile svolgere numerose attività, come l’escursionismo, l’equitazione e la mountain bike.

Garda

Garda

Garda è una graziosa località che, come si può intuire, dà il nome all’omonimo Lago (anticamente noto come Benaco). Come altre località del lago dispone di uno splendido lungolago in cui è possibile trovare innumerevoli piccoli bar e caffè per gustare uno Spritz, il cocktail veneto per eccellenza. Anche il centro storico è molto affascinante con i suoi vicoli stretti fiancheggiati da case colorate, molte delle quali ora negozi che vendono prodotti turistici, e ristoranti . Proseguendo verso ovest c’è un promontorio dove si raggiunge la Punta di San Vigilio, una piccola località con un porto e alcuni graziosi edifici. A poca distanza dal promontorio si può visitare il Parco Baia delle Sirene, una splendida oasi di tranquillità per rilassarsi ed immergersi completamente nella natura.

Torri del Benaco

Torri-del-Benaco

Torri del Benaco è un piccolo comune, che prende il nome dall’antica denominazione del Lago di Garda (Benaco). Pur non rientrando nelle località maggiormente turistiche della zona, è una destinazione ideale per una gita di un giorno grazie al suo pulsante centro storico (per lo più nei mesi estivi), dove fare una passeggiata tra vicoli costellati di negozi e gelaterie. Quando ci si avvicina alla città non si può fare a meno di notare il castello scaligero, una robusta fortificazione medievale che funge da sentinella e dai cui spalti si può godere di una vista meravigliosa del lago e del centro storico. Ad oggi il castello funge da Museo Storico Etnografico.
Tra le altre attrazioni troviamo il caratteristico porticciolo, da cui si sviluppa una scenografica passeggiata sul lungolago, il Palazzo Gardesana e la Torre dell’Orologio.

Monte Baldo

Monte-Baldo

Una funivia corre da Malcesine fino al crinale dell’alta montagna alle spalle del paese, il Monte Baldo, salendo da 100m a 1760m. Durante i mesi invernali il monte Baldo è un’ottima location per gli sport alpini mentre, una volta sciolte le nevi, ci sono molti percorsi, più o meno impegnativi, dove fare trekking e pedalare in sella alle proprie mountain bike. Ad ogni modo, chi non ha voglia di fare esercizio può comunque divertirsi alla stazione della funivia, dove c’è una terrazza, un bar e un ristorante self-service dall’ottimo rapporto qualità-prezzo. Nelle vicinanze si trova un altro caffè-ristorante, mentre un terzo, con un ambiente “alpino” e una struttura per arrampicata per bambini, si trova a pochi passi a nord sulla strada per il punto più panoramico. Le funivie sono molto trafficate, quindi preparatevi per fare un po’ di coda. Le cabine possono trasportare fino a 70 persone e lungo il tragitto effettuano una lenta rotazione in modo che tutti possano godere del panorama sul Lago di Garda.

Malcesine

Malcesine

Malcesine è una pittoresca località turistica della sponda veneta del lago di Garda con viuzze di ciottoli e un castello, stipato tra le acque blu del lago e il massiccio crinale montuoso alle spalle, il Monte Baldo. La città è un bel posto per passeggiare tra i caratteristici vicoli medievali che si snodano lungo il pendio dal lago. Ci sono graziose piazzette, caffè e ristoranti, gelaterie e negozi. L’attrazione principale della città è lo storico Castello Scaligero, che al giorno d’oggi ospita alcuni piccoli musei e mostre temporanee, oltre ad essere una rinomata location per matrimoni. Il secondo edificio più importante di Malcesine è il quattrocentesco Palazzo dei Capitani, vicino al porto. Questa era la sede dei sovrani veneziani della zona, i Capitani del Lago. A sud della città una piacevole passeggiata in riva al lago si snoda tra hotel, caffè e potenziali luoghi di balneazione fino a un piccolo promontorio che vanta un paio di stabilimenti dove è possibile noleggiare un lettino e un ombrellone. Ci sono molte altre opportunità di fare il bagno dall’altra parte della città, dove piccole spiagge di ciottoli si riempiono di bagnanti nei mesi estivi. Infine due delle cinque isole del lago di Garda fanno parte del territorio di Malcesine: l’Isola del Sogno e l’Isola dell’Olivo.

Cosa vedere sul lago di Garda?

Vuoi scoprire cosa vedere sul lago di Garda in Trentino Alto Adige? Ecco l’articolo che fa per te:

Hai la sindrome di Wanderlust?

Ricevi gratuitamente consigli, sconti ed informazioni sulle città italiane e del mondo

Hai la sindrome di Wanderlust?

Grazie mille! Ti sei correttamente iscritto alla nostra newsletter