In catamarano per il porto di Valencia: che spettacolo

disagian

disagian

founder

Febbraio 87. Acquario. Sarcasmo. Appassionato di street art. Dormo poco, creo tanto. Mi perdo sempre. Ho questo difetto che mi dimentico le cose. Sono bravo a convincere le persone sul fatto che io conosco la via. Il disagio è qualcosa di viaggia sui miei stessi binari. Sono consapevolmente scemo.

Quando ci è stata offerta la possibilità di fare un giro nelle acque limpide di Valencia in catamarano non abbiamo esitato un secondo: è stato subito un SI!

Un’esperienza spettacolare, un giro di un’ora per il porto della città, uscendo fino al mare aperto, osservando da vicino alcune strutture che sono entrate nella storia di Valencia.

E per non farci mancare nulla, un pranzo a base di cozze e spumante, insomma: che spettacolo!

Porto di Valencia

Porto Americas Cup

L’Americas Cup 2007 ha avuto sede a Valencia e per questo il porto è stato fortemente rimodernato.

Oggi alcune strutture sono state smantellate, ma altre sono ancora visibili.

Per esempio, proprio all’inizio del tour, sarà facile vedere alcuni dei blocks (o semplicemente box) creati per “parcheggiare” le famosissime imbarcazioni come Alinghi o Luna Rossa.

Porto di Valencia

EDEM e Veles e Vents

Spostandosi verso il mare aperto, che poi non è proprio aperto poichè non potete neanche immaginare quanta distanza coprano le banchine del porto, si iniziano ad intravedere le prime strutture di ultima generazione.

La prima è l’EDEM, una scuola manageriale finanziata da Mercadona, uno dei più grandi gruppi spagnoli.

Poco dopo invece si inizia ad intravedere il complesso della Marina Real Juan Carlos I con uno degli edifici più belli secondo me di Valencia: Veles e Vents.

Passarci a pochi metri, in acqua, è veramente uno spettacolo per gli occhi.

Porto di Valencia

L’ex GP di Valencia

Forse non sapevate che Valencia ha ospitato per 5 anni la Formula Uno ed il circuito urbano, progettato dall’architetto Tilke, copriva proprio gran parte dell’area portuale.

Oggi purtroppo, dopo anni di abbandono (L’ultimo risale al 2012), alcune parti elettriche sono state rovinate o persino rubate, ma quello che è ancora visibile è il ponte sopra cui passavano le autovetture… a 250km/h!

Porto di Valencia

Come vivere un’esperienza in catamarano a Valencia?

Organizzarlo è molto semplice, basta mettersi in contatto con l’impresa Boramar che ha sede proprio a pochi metri dall’acqua, a due passi dall’edificio del reloj del Puerto di Valencia (che dovreste comunque visitare)

Trovate tutte le informazioni di cui avete bisogno a questo indirizzo: https://boramar.net/

disagian

disagian

founder

Febbraio 87. Acquario. Sarcasmo. Appassionato di street art. Dormo poco, creo tanto. Mi perdo sempre. Ho questo difetto che mi dimentico le cose. Sono bravo a convincere le persone sul fatto che io conosco la via. Il disagio è qualcosa di viaggia sui miei stessi binari. Sono consapevolmente scemo.